martedì 21 aprile 2015

Tagliatelle con carciofi e bottarga

La bottarga di muggine, prodotto ittico tipico della Sardegna, è un ingrediente capace di trasformare un piatto di pasta in bianco in un'autentica leccornia.
Sapida e fortemente marina, sposa alla perfezione il suo gusto con quello dei carciofi, ovviamente spinosi sardi.





















Cosa ti occorre per 4 persone: 6 carciofi sardi spinosi – succo di limone q.b. - olio extravergine d'oliva q.b – 1 spicchio d'aglio – 1 ciuffo di prezzemolo – 400 gr di tagliatelle all'uovo fresche (se vuoi prepararle tu la ricetta la trovi QUI) – bottarga di muggine grattugiata.


Come devi fare: monda i carciofi eliminando le foglie esterne, tagliali circa a metà per eliminare le spine ed ottenere un bel cuore composto soltanto da foglie tenere.
Taglia i cuori di carciofo in otto spicchi e man mano che li prepari mettili a bagno in acqua fredda acidulata con il succo di mezzo limone.
Metti in un tegame l'olio, un po' abbondante perché dovrà condire la pasta, l'aglio tritato, i carciofi, un goccio d'acqua, un pizzico di sale ed accendi il fuoco. Lascia cuocere a fuoco basso e con il coperchio per 15 o 20 minuti. A fine cottura aggiungi il prezzemolo tritato.
Cuoci le tagliatelle, scolale e condiscile saltandole in padella con i carciofi ed un cucchiaio di acqua di cottura ed aggiungendo se è il caso un po' d'olio o di burro. Completa il piatto con una bella ed abbondante spolverata di bottarga.
Posta un commento