venerdì 24 aprile 2015

Ravioli di asparagi con salsa all'uovo

Con la bella stagione spuntano nella campagna sarda, sopratutto negli oliveti, gli asparagi selvatici. Hanno un gusto forte, potente, lievemente amarognolo ed i sapori che meglio ci si accostano sono quelli delle uova, del burro e del parmigiano. 



Prepara la pasta con 300 gr di semola, la ricetta la trovi QUI

Prepara il ripieno

Cosa ti occorre per 4 persone: 2 mazzetti di asparagi selvatici (circa 50 asparagi) – 1 noce di burro – 2 cucchiai di parmigiano grattugiato – 2 cucchiai di ricotta fresca di pecora – sale q.b. - zucchero – q.b.

Come devi fare: fai bollire il mazzetto d'asparagi, tenendolo legato, in acqua salata ed addolcita da un cucchiaino di zucchero per circa 15 o 20 minuti e comunque sino a quando le punte non saranno tenere. Scola gli asparagi e lasciali un po' raffreddare, poggiali poi ad uno ad uno su un tagliere e, con un coltello, raschia tutta la parte morbida scartando il tronco fibroso. Lavorando a punta di coltello sminuzza ancora gli asparagi sino a ridurli ad una poltiglia, scalda in una padellina la noce di burro, rosola gli asparagi ed a fuoco spento aggiungi il parmigiano. Lascia raffreddare il composto, trasferiscilo in una ciotola, aggiungi la ricotta amalgamandola per bene ed aggiusta di sale.












Prepara i ravioli
Stendi la pasta molto sottile (con la macchina sfogliatrice alla quinta tacca), poggiala sul tavolo sul quale avrai gettato una manciata di farina e con un pennello da cucina bagna la pasta con un sottilissimo velo d'acqua. 
Prendi con un cucchiaino da tè un po' di ripieno, poggialo sulla sfoglia e schiaccialo sino ad ottenere un dischetto di circa 2,5 cm di diametro. Disponi i dischetti ad una distanza di circa 2 cm uno dall'altro, se hai fatto la sfoglia con la macchina riuscirai a sistemare due file. Prendi un'altra sfoglia di uguale dimensione e posala sopra delicatamente e, sempre con molta delicatezza, pressa partendo dal ripieno in modo che non si formino bolle d'aria. Pressa per bene lungo i bordi e, con una rotella tagliapasta dentata, ritaglia i ravioli che avranno una dimensione di circa 4 cm per lato.
Man mano che li prepari solleva delicatamente i ravioli dal tavolo e poggiali capovolti su un vassoio cosparso di abbondante farina. In questo modo la sfoglia che è stata bagnata starà esposta all'aria ed asciugherà, altrimenti potrebbe attaccarsi al vassoio. Con le dosi indicate otterrai circa 24 ravioli.

Prepara il piatto
Cosa ti occorre per la salsa all'uovo: 4 tuorli d'uovo - 180 gr di panna da cucina50 gr di burro sale q.b.- parmigiano grattugiato q.b. - pepe q.b.


Come devi fare: metti a bollire i ravioli in abbondante acqua salata, cuoceranno in circa 8 o 10 minuti a seconda dello spessore della pasta. Nel frattempo in una capiente padella fondi a calore dolcissimo il burro, spegni il fuoco, aggiungi la panna, i tuorli delle uova ed un pizzico di sale, rimescola bene per ottenere una salsa leggera e vellutata.
Quando i ravioli son cotti scolali, versali nella padella e, con molta delicatezza ed utilizzando un mestolo di legno, rigirali per bene nella salsa. Disponi le porzioni sui piatti e completa con una abbondante spolverata di parmigiano grattugiato ed una “girata” di pepe. 
Posta un commento