venerdì 17 aprile 2015

Panadas desnudas

Con il sole ed il bel tempo arriva la voglia di passare le giornate in campagna o placidamente sdraiati sulla spiaggia e con il caldo anche le panadas si "scoprono" per mostrare il delizioso ripieno. Gli ultimi carciofi della stagione, quelli piccoli ma tenerissimi, incontrano i primi piselli... ed un piccolo ovetto tiene loro compagnia!















Per realizzare 18 panadas

Prepara la pasta violata con 300 gr di semola, la ricetta la trovi QUI

Prepara i carciofi

Cosa ti occorre: 8 – 10 carciofi sardi spinosi (dipende dalla dimensione) – succo di limone q.b. - olio extravergine d'oliva q.b. - 1 spicchio d'aglio – 1 ciuffo di prezzemolo – sale q.b.

Come devi fare: monda i carciofi eliminando le foglie esterne e tagliandoli circa a metà per eliminare le spine ed ottenere un bel cuore composto soltanto da foglie tenere. 
Taglia i cuori di carciofo prima a metà per il lungo, e poi a fettine di circa 3 mm di spessore e man mano che li prepari mettili a bagno in acqua fredda acidulata con il succo di mezzo limone. Metti in un tegame l'olio, l'aglio tritato, i carciofi, un goccio d'acqua, un pizzico di sale, accendi il fuoco e lascia cuocere, a fuoco basso e con il coperchio, per 15 minuti o poco più. A fine cottura aggiungi il prezzemolo tritato.

Prepara i piselli

Cosa ti occorre: 300 gr di piselli (peso sgusciato) – olio extravergine d'oliva q.b. – 1 piccolo cipollotto – sale q.b – 1 cucchiaino di zucchero.

Come devi fare: taglia il cipollotto a fettine sottili e mettilo in un tegame insieme ai piselli, l'olio, un pizzico di sale, lo zucchero ed un goccino d'acqua. Fai cuocere i piselli a fuoco basso e con il coperchio per circa 20 minuti.

Prepara le panadas

Cosa ti occorre: 3 uova – 3 cucchiai di parmigiano grattugiato – 2 cucchiai di ricotta – sale q.b.- 1 pizzico di maggiorana secca – 18 uova di quaglia.

Come devi fare: metti in una terrina circa 3/4 dei piselli (i restanti tienili da parte) ed i carciofi ormai freddi, aggiungi le uova, il parmigiano, la ricotta, la maggiorana mescola bene il tutto ed aggiusta di sale.

Stendi la pasta violata in una sfoglia piuttosto sottile (se usi la macchina regolala alla quarta tacca o posizione 4 per il passaggio finale) e taglia dei dischi con un coppapasta di circa 12 cm di diametro. Al centro di ciascun disco metti un cucchiaio abbondante di ripieno, schiaccialo un pochino, e sopra questo uno strato di soli piselli, eviterai così di mettere a contatto l'uovo con i carciofi, i due elementi insieme infatti, creano una reazione per la quale l'albume cotto prende una colorazione verdastra per niente gradevole alla vista.
S
olleva il bordo della pasta e crea delle pieghe per formare la panada, rompi l'uovo di quaglia in una tazzina da caffè e lascialo scivolare dentro la panada.
Copri il fondo di una teglia con i bordi un po' alti con carta da forno, sistema le panadas e ricopri con un foglio d'alluminio in modo che il tuorlo non si secchi con il calore diretto del forno.
Cuoci a 180° per circa 15/20 minuti e comunque sino a che il tuorlo sia cotto. Sono più buone tiepide.
Posta un commento