mercoledì 4 novembre 2015

Olive confettate... l'aromatizzazione

È arrivato il momento di proseguire con il lavoro delle olive, iniziato due settimane fa. Se te lo sei perso, e vuoi sapere cosa è successo nel frattempo, trovi tutto QUI.
Dopo un bel bagno in acqua fresca e pulita, rinnovata tutti i giorni, le olive infatti son pronte per essere insaporite.
















Cosa ti occorre: sale grosso – foglie d'alloro – finocchietto selvatico secco

Come devi fare: innanzitutto assaggia le olive e valuta se il sapore è di tuo gradimento, se le trovi ancora troppo amare continua con i cambi d'acqua ancora per qualche giorno. 
Quando pensi abbiano il giusto grado di amarezza, misura quanta acqua contiene il recipiente con le olive e, con questa prepara una salamoia aggiungendo 100 gr di sale per ogni litro d'acqua. 
Scalda l'acqua per sciogliere meglio il sale, ed aspetta che sia completamente raffreddata prima di versarla sulle olive scolate. Le olive dovranno stare a bagno nella salamoia per 2 o 3 giorni. 
Quando avranno raggiunto la giusta salatura, anche in questo caso conviene assaggiare, è arrivato il momento di insaporirle con l'alloro ed il finocchietto.
Sempre con la giusta quantità di acqua prepara un decotto con un bel po' di foglie d'alloro ed abbondante finocchietto selvatico secco, senza aggiungere sale. Fai bollire il decotto sino a che l'acqua non sarà diventata di un color ambra chiaro, poi lascialo raffreddare e versalo sulle olive scolate dalla precedente salamoia. Suddividi le olive in barattoli a chiusura ermetica, coprendo bene con il decotto e suddividendo nei vasetti anche l'alloro ed il finocchietto, e conservale in frigorifero. Assaggiale dopo qualche giorno e, se è il caso, aggiungi un pochino di sale fino. Le olive così preparate dureranno per mesi... sempre che non finiscano alla svelta! Infatti potrai gustarle per accompagnare un aperitivo, come veloce contorno oppure utilizzarle per queste ricette Cavolfiore soffocato Cocche di maiale Agnello con olive e finocchietto



L'uliveto di Badde Roccu dell'Azienda Agricola Amedeo Cherchi

Posta un commento