venerdì 30 maggio 2014

Zuppetta di cozze

Le cozze devono ovviamente essere vive ed allevate nel rispetto delle norme igienico-sanitarie italiane che sono piuttosto severe. Quindi acquistale in una pescheria di fiducia e controlla che siano confezionate nella reticella con il sigillo del produttore. Con questi presupposti è possibile fidarsi e cuocerle veramente pochissimo, che è il segreto per ottenere delle cozze succose, morbide e dall'intenso sapore di mare.

















Cosa ti occorre per 4 persone: 2 kg di cozze - 4 cucchiai d'olio extravergine di oliva Cherchi - 1 spicchio d'aglio – 1 pezzetto di peperoncino - 300 gr circa di polpa di pomodoro – ½ bicchierino di Vernaccia – sale q.b. - prezzemolo tritato q.b.

Come devi fare: pulisci per bene le cozze, tira via il bisso (è il filamento che fuoriesce dalle valve), butta via quelle aperte o rotte che potrebbero essere morte, con un coltello o con una paglietta d'acciaio raschia via tutte le incrostazioni dalle valve e risciacquale bene sotto l'acqua corrente.
Metti le cozze in un tegame capiente e ponilo sul fuoco con il coperchio. Dopo un attimo controlla, le cozze inizieranno ad aprirsi. Levale man mano che si aprono - mescola per tirar su quelle che a contatto con il fondo caldo del tegame si aprono prima - mettile in un colapasta e se qualcuna proprio non si apre buttala via, vuol dire che è morta.
Butta via anche l'acqua rimasta sul fondo del tegame e fai scaldare l'olio insieme allo spicchio d'aglio intero ed al peperoncino, quando l'aglio è appena dorato levalo, bagna con il vino e lascia sfumare. Aggiungi la polpa di pomodoro, pochissimo sale e lascia consumare il sughetto per pochi minuti, aggiungi le cozze, rimescola per bene in modo da condirle con il pomodoro, spegni il fuoco ed aggiungi il prezzemolo fresco appena tritato.


Posta un commento