giovedì 6 marzo 2014

Gnocchi di patate

Ottimi conditi in tanti modi, con una semplice salsa al pomodoro, con un buon ragù, con il pesto, con i funghi o... come suggerisce la fantasia! Il segreto per ottenere dei buoni gnocchi di patate è quello di metterci meno farina possibile, quindi le patate dovranno essere “di secco” e lavorate nella giusta maniera.

potato gnocchi
















Cosa ti occorre: 1 kg di patate bianche farinose possibilmente non troppo grosse e tutte della stessa dimensione – min 200/max 300 gr di farina – 2 uova – sale q.b. - noce moscata facoltativa.


Come devi fare: lava per bene le patate e lessale intere con la buccia per circa 40 minuti (dipende dalla dimensione delle patate) meglio non pungerle con la forchetta per non far assorbire acqua. Sbucciale ancora calde e passale nello schiacciapatate (NON usare il passaverdura o peggio il frullatore perché le patate diventerebbero elastiche e gommose). Rimetti le patate schiacciate nella stessa pentola nella quale le hai cotte che sarà ancora bella calda, metti la pentola sul fuoco e fai “asciugare” il passato di patate rimestandolo con un mestolo di legno sino a che non diventa una pasta ben asciutta. Versa la pasta di patate sul tavolo infarinato, aggiungi il sale e le uova (se li condisci con i funghi ci sta bene una grattatina di noce moscata) ed incorporali aggiungendo la farina a poco a poco sin quando non ottieni un impasto abbastanza morbido ed ancora un pochino appiccicoso, se le patate sono quelle giuste dovrebbero bastare circa 200 gr. Taglia un pezzetto d'impasto e, sul tavolo molto ben infarinato, modella con le mani un rotolo di circa 2 cm di diametro, taglialo in tocchi di uguale dimensione e, tenendolo con il pollice, fallo rotolare sull'apposito attrezzo o su una forchetta senza premere eccessivamente. Lascia riposare gli gnocchi qualche minuto prima di tuffarli, poco alla volta, nell'acqua bollente e salata. Man mano che gli gnocchi salgono a galla scolali con una schiumarola e condiscili un po' alla volta.
Posta un commento